Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 50 €

Giugno 22, 2022

Vaping in viaggio, 5 consigli pratici

Vacanze, viaggio di lavoro, weekend romantico o gita fuori porta. Non importa cosa facciamo, ma se decidiamo di viaggiare, vogliamo che la nostra sigaretta elettronica venga con noi!
Tra valigie, valigette, beauty case o borse da spiaggia, a volte, però, ci dimentichiamo di radunare tutto l’occorrente per svapare: i nostri liquidi “must have”, le coil di ricambio, il caricabatterie…capita anche a te?
Non preoccuparti: in questo articolo ti aiutiamo ad organizzare il tutto, con 5 consigli pratici per non dimenticare nulla e le “Checklist da viaggio per vapers” da scaricare!

Prima però è necessario capire quale sia il modo migliore per trasportare la nostra ecig. Infatti, anche se ormai è piuttosto noto che la sigaretta elettronica può seguirci in viaggio, è molto importante adottare qualche piccolo accorgimento in base al mezzo di trasporto che scegliamo.

AEROMOBILE
Cominciamo dall’areo, che fa sorgere sempre qualche dubbio a noi vapers, perché la normativa si è evoluta negli anni, mano a mano che la sigaretta elettronica si è confermata uno strumento sempre più utilizzato. Cosa succede dunque se si viaggia in aereo?
In linea di massima volare in sicurezza con la nostra ecig non è così difficile. I passaggi chiave per non rischiare di doverla lasciare a terra sono questi:

  • non imbarcare la sigaretta elettronica nel bagaglio in stiva, ma tenerla con sé e portarla in cabina (meglio estrarre le pile dalle box mod);
  • al momento del controllo al metal detector, inserire l’atomizzatore e gli eventuali flaconcini contenenti liquido nell’apposito sacchetto trasparente (flaconcini con capienza non superiore ai 100ml, per un totale massimo di liquidi trasportabili pari a 1 litro – quindi inclusi bagnoschiuma, shampoo, creme, ecc…- )
  • non utilizzare la sigaretta elettronica durante il volo

TRENO
Sui treni italiani, ad esempio, è consentito portare la propria sigaretta elettronica e i propri liquidi, ma non è consentito l’utilizzo.

NAVE
Anche in crociera non è sempre consentito svapare. I divieti variano a seconda della compagnia e dalle zone della nave: su Royal Caribbean, MSC e Norvegian Cruise Line si può svapare solo nelle aree adibite al fumo (esclusa la sala sigari per la NCL), mentre Costa Crociere, ad esempio, consente lo svapo anche in cabina -ma non il fumo!-.

AUTO E CORRIERE
Sui taxi, sulle auto a noleggio e sulle corriere, invece, è bene chiedere preventivamente al fornitore del servizio.

{Per maggiori informazioni e dettagli consigliamo comunque di fare riferimento al regolamento della compagnia con cui si intende effettuare il viaggio e alle regole del Paese di destinazione, perché la normativa circa l’utilizzo della sigaretta elettronica non è uguale in tutto il mondo; ci si può affidare a siti web autorevoli come Viaggiaresicuri.it o ai siti ufficiali del turismo locale.}

 

Bene, individuati mezzo e modalità di trasporto, ecco 5 CONSIGLI PRATICI DI SVAPO IN VIAGGIO!

  1. Controlla se i tuoi liquidi di fiducia vengono venduti nel luogo di destinazione del tuo viaggio. Se così non fosse, fai rifornimento prima di partire!
  2. Dedica un astuccio agli accessori di ricambio per la tua ecig: coil, vetrini, pod e filtri se utilizzi una sigaretta elettronica con batteria e atomizzatore o una pod mod, cotone e “ferri del mestiere” se rigeneri; flaconcini e pipette per il diy se sei solito mixare basi e aromi o Skomposti (scarica le “Checklist da viaggio per vapers”)
  3. Proteggi la tua sigaretta elettronica riponendola in una custodia e applicando un drip tip in silicone
  4. Se hai la possibilità, porta con te più di una sigaretta elettronica
  5. Ricordati il caricabatterie o il power bank della tua ecig

 

Ok, ora tutto è pronto, buon divertimento!