Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 50 €

Tossicità: confronto tra sigaretta elettronica e sigaretta tradizionale.

 

Le sigarette elettroniche comportano dei rischi per la salute? Il dibattito è tuttora aperto, con prese di posizione anche contrastanti. Se da una parte non devono essere sminuiti i potenziali rischi per la salute, dall’altra non può essere ignorata la consistente riduzione del danno rispetto al fumo tradizionale.

Attualmente non esiste un protocollo di analisi standard in grado di definire la pericolosità di un liquido per sigarette elettroniche; tuttavia, diversi studi indipendenti propongono di analizzare l’impatto del vapore delle e-cig sulle cellule umane.

Prima di immettere un prodotto sul mercato, in DEA Flavor effettuiamo specifici studi di tossicità dei nostri liquidi per sigarette elettroniche sulle cellule umane in vitro. Le analisi si svolgono presso importanti Istituti di ricerca, coordinati da 3SLAB, il nostro partner scientifico. I risultati ottenuti confermano un dato ormai consolidato a livello scientifico: il vapore delle e-cig comporta una riduzione del danno di circa il 95% rispetto al fumo di sigaretta tradizionale.

 

Come funziona l’analisi di laboratorio?

Per l’analisi utilizziamo i nostri liquidi premiscelati alla massima concentrazione di nicotina – ovvero 18 mg/ml –, che vengono vaporizzati tramite una smoking machine. Si ottengono così gli aerosol da condensare per la preparazione dei campioni. Lo stesso procedimento avviene con il fumo della sigaretta tradizionale; in questo modo è possibile procedere con la comparazione dei dati.

Seguendo i protocolli riportati in letteratura scientifica (consultabili cliccando qui), i diversi campioni sono stati posti a contatto con cellule endoteliali umane per verificare gli effetti del condensato di sigaretta elettronica e del condensato di sigaretta tradizionale.

Gli effetti analizzati sono essenzialmente due:

  1. effetto mortale (mortalità cellulare): viene misurata la percentuale di un enzima che viene rilasciato in seguito alla lisi cellulare, ossia la morte della cellula;
  2. effetto tossico (citotossicità): viene monitorato il metabolismo di una cellula, per capire quanto venga influenzato dall’esposizione a vapori delle sigarette elettroniche e quanto dal fumo.

La valutazione di entrambi questi fattori viene effettuata in fase di ricerca e sviluppo di tutti i nuovi prodotti, che verranno immessi sul mercato solo se conformi al nostro Regolamento di autodisciplina.

Tutte le misurazioni vengono eseguite tre volte al fine di garantire la ripetibilità e l’attendibilità del dato.
Vediamo ora i risultati per ciascun effetto.

 

Mortalità cellulare

La mortalità cellulare si individua calcolando la quantità di lattato deidrogenasi (LDH) dopo l’interazione con i campioni. L’ LDH è un enzima che si forma a seguito della morte cellulare: più alto è il dato ottenuto, maggiore è l’effetto mortale sulle cellule.

Per aiutarci con la rappresentazione grafica, abbiamo utilizzato la saponina (sostanza fitochimica altamente pericolosa) come sostanza di riferimento che uccide le cellule al 100%.

Come si può notare dal grafico sottostante, l’effetto negativo sulle cellule è nettamente maggiore per quanto riguarda le sigarette tradizionali, rispetto al vapore dei liquidi DEA per sigarette elettroniche (il cui valore è anche inferiore a quello dei liquidi più venduti di alcuni competitor).

Citotossicità

Per valutare l’effetto tossico sulle cellule, invece, si analizza l’impatto cito-tossico dei diversi prodotti sul metabolismo cellulare, ovvero sulla capacità delle cellule di rigenerarsi. Mediante la quantificazione della Resazurina (indicatore di ph e ossidazione) si calcola la percentuale di cellule che, a seguito dell’esposizione ai campioni condensati, non hanno subito alterazioni a livello metabolico. In questo caso maggiore è il dato ottenuto, minore è la pericolosità del prodotto testato.

Anche in questo caso ci serviamo della saponina come sostanza che impedisce alle cellule di riprodursi.

Possiamo notare dal prossimo grafico come la capacità delle cellule di rigenerarsi rimanga nettamente maggiore a contatto con il vapore dei liquidi DEA Flavor, rispetto al contatto con quello della sigaretta tradizionale (e a quello dei liquidi più venduti di alcuni competitor).

grafico citotossicita sigaretta vs liquidi dea

Il nostro impegno

Vogliamo garantirti un prodotto sicuro sin dalla fase di selezione delle materie prime che vengono impiegate nella preparazione dei nostri liquidi per sigarette elettroniche: utilizziamo solo prodotti di grado farmaceutico o alimentare e abbiamo elaborato una Black List, ossia una lista di “ingredienti” che sono vietati nella preparazione dei nostri prodotti. Aggiorniamo costantemente questa lista sulla base delle più recenti ricerche scientifiche, al fine di escludere ogni sostanza che potrebbero presentare potenziali pericoli per la salute.

Con DEA sai cosa svapi!

Scopri la nostra Black List